Dublino: informazioni utili per italiani •PDF• •Print• •E-mail•
•User Rating•: / 37
•Poor••Best• 
Viaggi
•Written by Riccardo Carlesso•   

 

Benvenuti in Irlanda!
Fàilte Atha Cliath!
Note. This document is written in Italian on purpose. I'm pretty sure the Internet down there pulluls (=is full) of existing guides on Dublin. What I want to achieve is helping my lazy, hardly-speakin Italian friends to cope with this beautiful city, from a point of view of Restaurants, Hotels and - more important - pubs.

"Vecchia sporca Dublino per un figlio che ritorna sei una madre che aspetta al tramonto/ Con la puzza di alcool coi baci e le canzoni di chi è stato un prigioniero lontano..." (Modena City Ramblers, Morte di un poeta)

Perché una guida a Dublino? Come spiegavo ai miei amici inglesi, voi italiani siete anzitutto PIGRI. Non è che non  sapete l'inglese, ma se trovate un sito in inglese che vi dice che quest'albergo costa poco ed e' centrale, siete diffidenti. Come darvi torto, avete votato Berlusconi e quindi dovete essere diffidenti.Vabbè, scusate lo sfogo. Questa pagina nasce con l'idea di darvi 2 3 dritte su Dublino. Ogni correzione dai miei (pochi, purtroppo) amici pignoli è più che benvenuta.

PS Notate le FAQ in fondo alla pagina... per ulteriore info chiedetemele via mail.

Dublino, introduzione

Dublino (dal gaelico Dubh Linn, stagno nero, checculo direte voi, o se preferite Baile A'tha Cliath Dubh Linn) è la capitale dell'Irlanda. Notate che venendo dal gaelico la U si legge U e non A. Gl'irlandesi odiano che si dica 'Dàblin'. Wink La fair city, così come tutta l'Irlanda, ha attraversato momenti difficili di guerra civile e carestie delle patate, che ha reso questo popolo (nei secoli) semplice e affabile. Non solo, gl'irlandesi amano le patate più di ogni altra cosa e le mettono ovunque. Il boom econoico della tigre Celtica per nostra fortuna ha rovinato ben poche cose (il piano regolatore sicuramente), e a parte poche eccezioni non ha conferito agl'irlandesi quella puzza sotto il naso e snobismo che trovate più facilmente in francesi o inglesi (o italiani, perché no!).Questo è il motivo per cui amo questa terra di profughi e santi. Per un popolo sofisticato come il nostrogl'irlandesi sono persino buffi nella loro semplicità. Non solo non hanno il bidet, le loro case sono indecenti esteticamente e come comfort in maniera imbarazzante. Il loro calore però - a mon avis - non potrà non conquistarvi. E cercate per favore di lasciare a casa i ghigni di superiorità e le frasi "ma come siete messi?" perchè vi assicuro che abbiamo tanto da imparare (e da insegnare, checcavolo!): cultura diversa non vuol dire per forza "inferiore"!

A mio parere la città non merita per i monumenti, che fanno abbastanza cagare e oscurano la città rispetto a qualunque capitale random in cui io sia stato. E' sporchetta, e trascurata tranne che nelle posizioni più posh (io, lo ammetto, abito di fianco al mercato del pesce il che è tutto dire!). Ciò che non potrà non conquistarvi invece è - sempre a mio parere - l'insieme dei pub. L'odore di alcool, i baci e le canzoni di cui parlano i Modena City Rablers sono davvero qualcosa che - FIDATEVI! - vi conquisterà. I pub irlandesi che conoscete sono tanto finti confronto a questi quanto i Macaroni all'Ammatricciana che potete trovare in un pub tetesko di Friedrichshafen (ogni riferimento è puramente casuale Cool).

Birre e bevande

Gl'irlandesi adorano bere birra (mi sa tutti gli europei tranne gl'italiani, bene o male). La dimensione di default è la pint (0.56l), vi dico per esperienza di non provare il glass (mezza pinta, 0.28l) a meno che non siate donne o malati terminali: ogni abitante del pub vi guarderà storto, vi considererà gay e forse cercherà la rissa. Non si fa, è come per noi tagliare le tagliatelle col coltello... o bere il vino in una tazza da caffé.
  • Guinness. Se venite a Dublino non potete andarvene senza averla provata almeno per una diecina di pinte. Ma lo sapevate già. E' prodotta a 200m dal pub in cui vi trovate, quindi state tranquilli, dei 6€ che vi costa 3 sono tutte tasse governative. Tranquill, state facendo girare l'economia! E se vedeste che pubblicità ci fanno intorno (in TV così come nei cartelloni pubblicitari), sapete dove vanno gli altri 3€. Comunque merita.
  • Smithwick's. Scura ma non torbida, va giù che è una bellezza. Molto buona, fresca, leggera.
  • Porterhouse beers. Fate una capatina al porterhouse, hanno la bianca/lager/stout della casa e pure una birra alla fragola che è più docle di uno scriroppo (per le zipparine che vengono a Dublino ma "scusa ma la birra non mi piace!").
  • Bulmers. Il Sidro con la A maiuscola (e se mi obiettate che sidro non ha la A nè in italiano nè in inglese è assolutamente palese che non ne avete ancora bevuto abbastanza, oggi). Ho scoperto ieri che questo sidro irlandesissimo è shippato fuori dall'Irlanda con nome di Magners, incredibile nevvero?
  • Corrs. Ebbene sì, oltre che gruppo musicale è una bionda fresca e buonissima. O almeno credo. Io non l'ho mai bevuta, vado solo a sidri e stout :)
  • Baby guinness. E' uno short che visivamente sembra una guinness bonsai. Credo che sia crema di whicky e Calua, ma scusate non m'intendo di super alcolici, IO.
  • Jameson. Il whiskey di Dublino (dimenticatevi la E e preparatevi a entrare in una nuova guerra di secessione!, non troppo apprezzato dai dublinesi
  • Bushmills. Il whiskey che gl'irlandesi apprezzano. Mi raccomando attenti alle gaffes: è prodotto nell'irlanda del nord, quindi fate finta di non saperlo e dite che è il miglior whiskey irlandese che abbiate mai sentito.
  • Irish Coffee. Se pensate "non lo bevo perchè è mezzanotte e poi non dormo più" non sapete la sua composizione. Prendete 48 molecole di caffè, agiungetevi mezzo litro diwhiskey, e un ditino di panna. Pochissimo zucchero, ed eccovi la bomba per andare a letto leggeri (e magari con una persona che mal coconoscete).

Ristoranti

Ecco a voi una selezione di posti in cui mangiare

  • D1/The Celt Bar (Talbot St, 100m dalla Spire alla vs dx). Questo pub/ristorante/albergoè da consigliarsi come pube, la musica è eslatante a parte la presenza di TROPPI italiani. Il cibo comunque ha un ottimo rapporto qualità prezzo, nel senso che la qualità non è niente di ché, però potete trovare uno stinco di maiale (qui lo chiamano piede/caviglia, attenti) a 8 euro. A 100m dalla Spire, e che volete di più?
  • D1/Cinese all you can eat (Abbey St. middle, 50m dopo l'Academy e sullo stesso lato). 10 euro e mangiate quanto vi pare. Non garantisco sulle capate al bagno l'indomani. Ma la qualità si paga, nevero!? :)
  • D2/The Brazen Head (Bridge St, a due passi dal Liffey). Insuperabile come pub, ci si mangia comunque decentemente (parola di James Joyce!) e non si spende troppo. Ideale se volete mangiare qualcosa e comunque essere sul pezzo per quando inizia la musica!
  • D2/O'Neill Pub. Il miglior pub vittoriano di Dublino, che io sappia. Splendido, e ci si mangia bene adiscretamente a buon mercato. E' a 200m dal trinity, prendete per Dame St e la prima viuzza a sinistra è la vostra. Davanti a voi avete una chiesa splendida che è l'ufficio del turismo (strani questi irlandesi), e a sinistra avete Lui, il delizioso O'Neill. Anche se non avete fame né sete (ma che cazzo ci fate a Dublino allora?), fateci un salto dentro comunque: merita.
  • D2/O'Donoghues. Di fianco a MOlly Malone. Salite al secondo piano, non potra' non piacervi.
  • Dun Laoghaire/Purple Ocean Restaurant (Saint Micheal's Pier, Dun Laoghaire Harbour). Ci ho mangiato ieri e vi dirò.. ha due ottime qualità. 1. E' a 50m dalla Dart Station quindi se uscite affamati dal trenino è già vostro. 2. Il guinness Stew è buonissimo, il primo decente da quando sono qui. Con un retrogusto di timo e piccantino ma non troppo, con uno squisito puré allungato con erba cipollna, è delizioso, e costa appena 11 euri.

Locali

Direi che son tutti a Dublin 2 tranne poche eccezioni. Tra parentesi quartiere ed eventualmente la via.
  • Fitzsimons (D2, Essex St). Il mio pube preferito, tanta gnocca, sempre sbronza, bella musica. Un po' commerciale, ma pur sempre rock/indie, NON quella merda da discoteca.
  • McGowan's (D7, Smithfield/Phibsboro). Un fantastico pub pieno di gnocca, meraviglioso a vedersi, con un antro esteso per fumatori, e quel che più conta è che essendo fuori mano son TUTTI irlandesi! Ci son stato di sabato e faceva musica un po' disco e un po' solito rock irlandese. Domenica/lunedì/giovedì birre a prezzo bazza.
  • O'Neills (D2, Church Lane?). Il migliore pub vittoriano, buono per vedervi la partita bere birra e conoscere... turisti. Ci si può pure dormire.
  • The Market Bar (D2, Fade St). Di fronte all'Hogans, uno splendido locale enorme in cui potete gustare Tapas a go go. Costosetto, abbastanza posh, ma buono per tutte le età e tutte le scarpe. ;)
  • Porterhouse (D2, Essex St). Birra fatta in casa, squisita. Ottima musica. Ce n'è uno in Temple Bar e uno all'inizio di Grafton St., prospiciente la prosperosa Molly Malone.
  • Purty Kitchen. Ci suonano buona musica, soprattutto giovedì e sabato.
  • Quinns (D?, Drumcondra). Fattomi conoscere da Orla, è un pub con u'incredibile atmosfera appena finita una partita di football gaelico (ebbene sì, è a 100m dal Croke Park).Non vi dico le ghignate a vedere gente ruspante che viene dalla bassa (Kildare, Meath o douvunque vengano le squadre), tutti pittati di giallo o rosso o quel che è, a bere guinness e limonarsi a vicenda. Davvero esaltante, un lato genuino di Dublino che mi mancava, ahimé, vivendo in centro.
  • Temple Bar (D2, Essex St). Omonimo al quartiere, garanzia di qualità ma anche di turisti!!!
  • Whelan's (D2, Camden St direi). Ci vanno varie mie amiche, è il paradiso dei 20enni. Concerti a gogo, zona fumatori, 2 forse 3 sale per concerti, ricorda vagamente il Pelledoca a FE ma son tutti studenti e fuorisede. Gnocca tanta, birra buona.
  • Woolshed's (D1, Parnell St). Pub australiano, molto spazioso, karaoke, musica, maxischermo per vedere le partite. Difficile intortare, buono per larghe comitive.Non ha niente di iralndese a parte la ghinnes, però è bello. BUffo vedere nei maxischermi partite di calcio alternate a karaoke e (talvolta) gente che gioca alla playstation. Frequentato perlopiù da brasiliani, australiani e italiani per la forte componente sportiva. Il cibo non è male, consiglio le alette di pollo piccanti.

Pernottamento

Di B&B Dublino è piena. I prezzi sono (a quel che so, non ci ho mai dormito qui!) intorno ai 40-50 in centro e 30-40 fuori centro. Il mio consiglio è DORMITE in centro se no cmq i soldi li spendete in bus taxi e tempo perduto (i taxi sono relatively cheap, cmq)! Alcuni posti che vi consiglierei (ci hanno dormito amici miei e si son trovati bene):

  • Four Courts Hostel. Il mio amico Ridge ci e' andato con amici (per uno Stag party!), dice che e' centrale e muy barato.
  • Barnacles (Temple Bar). In temple Bar, quindi magari rumoroso, ma la notte potete tornare sbronzi a piedi in 20m, quindi potete uscire mezzi nudi come fanno tutte le donne che vengono qui a Dublino (yum yum!). Io ho provato il duale a Galway e devo dire: giovane, cheap, e pieno di gn**a.  Prenotate in tempo.
  • Jury's Inn (di fronte a Christ Church). Ci son stati Valentina/Silvia/Federica hanno speso un centello in tre. E' centralissimo ma silenzioso, che volete di più?
  • CS Capital Properties (Dame St, a fianco di Christ Church). Centralissimo, in Dame St., suggerito da Fabio che c'è stato prima di trovare casa, il prezzo era sui 110€ a settimana. Super ostello/b&b, dice Fabio che c'era tanta gnocca.
Potete anche tentare AirBnb, io lo uso e non e' affatto male, se siete dell'idea di dormire a casa di persone. Ottimo se viaggiate da soli!

Trasporti

Se arrivate a Dublino via aeroporto, cosa che daró a default, vi spiego come arrivare in centro. Come dice una mia amica i modi sono BMW (Bus Metro Walk), ma dovete sostituire la metro con il taxi.

Allora, l'aeroorto sta 10km a nord da qui, e ci vogliono (in condizioni di traffico null) 15-20' per arrivare in centro (quando dico centro intendo Spire/O'Connell St, dato che e' centro-nord, se volete andare a sud vi tirate Frank Zappa sui piedi e son tutti cazzi vostri). 

  • Taxi. Il taxi in condizioni di NO TRAFFICO ci mette 15-20' a portarvi in un posto centrale di Dublino Nord, qualcosa di piu' se siete a sud. Il prezzo si aggira sui 20 euro, a volte pago 17 a volte 25. Vedi tunnel, sotto.
  • Coach. Ci sono dei aerobus (coach) che portano da DAVANTI all'uscita dell'aeroporto (fa te) direttamente in O'Connell. Bazza. Costa sui 6-7e a seconda della compagnia che beccate.Vi porta giu' in una 30ina di minuti oltre alla latenza iniziale che e' sempre minima (sotto ai 5' tranne l'altra sera che ne ho aspettati 15, ma era l'ultimo di mezzanotte).
  • Esiste anche il bus normale, che vi porta in centro a 2euro. Mai visto da dove parta, pero', chiedo scusa.

 Il dilemma del tunnel. Hanno fatto un tunnel che crea un eddie (squarcio) spaziotemporale che da poco sotto l'aeroporto vi rimaterializza in centro vicino al porto, vicino al palazzo nuovo degli U2, per intenderci (che per una coincidenza linguistica accade essere attaccato all'O2, quello dei concerti per intenderci).Il tunnel e' a pedaggio, come un'autostrada, costa sui 7euro. Che ve ne frega, direte voi?

Se non c'e' traffico, nulla.

Se c'e' traffico, invece, ve ne frega eccome. A volte (indicativamente la mattina prima delle 9, e la sera dalle 1630 alle 19) c'e' un tale traffico (considerate anche la direzione, ovvio che al mattino la maggior parte della gente va in citta' e la sera torna) che un taxi puo' trasformarsi in un incubo. Per il vostro portafoglio, almeno. Potete metterci anche un'ora, belli incolonnati, tutto fermo a parte quei bei numerini rossi davanti a voi. Il trassista vi chiedera' polite: vuoi passare pel tunnel? Se si', i 7e e rotti di pedaggio li mettete voi, ma se c'e' traffico ve li consiglio.

Agnimodo (come direbbe il Benni), la soluzione migliore e' prenotare un aereo che non arrivi in zone di traffico intenso. Se arrivate (come molti) il venerdi' tardo pomeriggio ricordate che il traffico e' mostly nella direzione opposta quindi e' abbastanza ok (dico abbastanza, perche' due corsie opposte saranno intasatissime, con incidenti ambulanze e quant'altro che inficeranno la corretta circolazione anche dalla vostra parte).

Spero di esservi stato utile. Naty mi devi una pinta. ;)

Monumenti

 Se cercate monumenti a Dublino per il classico sightseeing, avete sbagliato capitale. Davvero.
  • Trinity College. Splendido. Se vi comportate bene, Fabio vi può far entrare al Book of Kells con tanto di Long Hall (splendida).  
  • The Spire. Bella quanto inutile. Difficile non vederla.Quando c'è il sole riflette i raggi in mille direzioni e vista la rarità dell'evento... non potete non affezionarvici!
  • La Guinness Storehouse. Vi verrà da ridere a pensare alla fabbrica della Guiness come a un monumento da vedere. Ma se vi viene da ridere, non avete ancora capito nulla degl'irlandesi: un motivo in più per andarci!
  • Christ Church. Molto bella, soprattutto da fuori.
  • St. Patrik Church. Splendida cattedrale dove ci ha officiato (tra gli altri) niente pupù di meno che Johnathan Swift.A mio parere la chiesa non vale i soldi dell'ingresso, godetevela da fuori!
  • St Stephen's Greeen. Splendido parco
  • I pub. Questi sì che meritano. Per questi guardate la regione relativa.Sono la cosa più fantastica dell'Irlanda. Davvero.

Clima

Tenerife è una splendida isola delle canarie con una proprietà atipica: la temperatura si mantiene tutto l'anno termostata intorno ai 20-24 gradi. Tutto l'anno è primavera. Similmente (e per converso) a Dublino la temperatura è termostata in un idilliaco 0-15 gradi. Difficilmente nevica (presente!), difficilmente va sotto ai zero gradi (presente!), difficilmente sale sopra i 20 (chi li ha mai visti?!?).Il picco provato a giugno (ieri era ferragosto ed eravamo sui 15) è stato di 22 gradi. Temperatura torrida, la gente sprovvista di Air Conditioning diceva che era imposbbile lavorare, flip flops e canotta e tutti al parco in un'orgia umana di corpi seminudi...

La variabilità del clima è la prima cosa che gl'italiani non capiscono. Frasi come 'pioverà domani?', "c'è il sole oggi?" sono esattamente come dire in italiano "pioverà a marzo?": frasi sensate per uno statistico ma ben poco pragmatiche. Tendenzialmente ogni giorno dell'anno piove e ogni giorno dell'anno c'è il sole, ciò che cambia è quello che nel calcio si chiaa 'possesso di palla', tant'è che sti poveri cristiani (anzi, diciamola tutta, cattolici) tendono a definire il clima con due parole: wet e dry, a seconda che prevalga l'uno o l'altro, e quindi potete desumere il tempo artmosferico banalmente dal colore dell'asfalto!

Spannometricamente, io porto sciarpa da novembre a marzo, berretto per coprire capelli dal freddo da ottobre ad aprile. Ciò che frega qui è l vento, quando tira ti gela le ossa, anche ad agosto. Viceversa, quando piove non pove grosso com in italia, la pioggerellina è fine fine e se avete una giacca e un berretto quando ve li togliete siete asciutti e come nuovi (se no penso il tasso di suicidi sarebbe MOLTO più alto qui, dato che piove sempre tranne quando sale Manolus). Copritevi ben bene, fa più freddo che in italia ma non è poi così malaccio. Ricordatevi che più vi coprite più la gente vi piglia per il culo, ma ciò è normale.

Cucina tipica

Cucina tipica in irlanda??!?? Ahahahah che simpatici umoristi.

Se proprio insistete, vi dicco cosa ho trovato di tipico:

  • Colazione tipica (Irish breakfast): bacon, egg, pane da toast, fagioli dolci (ebbene sì), Ballymalone radish, pudding.
  • Brownies: biscotti al plutonio, buonissimi
  • Shepherd mince pie: tortino inente di che, tipo spezzatino con cipolle con uno strato di puré sopra.
  • Guinness/Irish stew: stufato di carne con cipolle e magari un po' di guinness, buonino, tipico, niente di ché comunque. Consiglio quello di lamb (agnello) piuttosto che beef (manzo): è più tipico e qui l'agnello è più buono che da noi...
  • Patate. Patate coe se piovessero su ogni piatto.
  • Cheddar. Cheddar come se piovesse su ogni piatto.
  • Birra. Pensate di poter bere a tavola acqua? Illusi!

Shopping

Una visita a Dublino non si può dire tale se non avete passeggiato per le vie di Grafton St., la via fighetta dello shopping sotto al liffey. Più ricca di negozi è invece la traversa di O'Connell Henry Street. Infine dovete assolutamenta passare da Penney's per trovare vestiti a prezzi stracciati! Gli unici vestiti per me di qualità sono italiani e costano il doppio che lì, quindi evitate. Però questo è il mio modesto parere, sono ben felice di sentire correzioni.

Casa mia

Riccardo suona The March of the black queen, by QueenLa nostra cucinaSe doveste venire a casa mia, avrete bisogno di un paio di ragguagli. Sembra che casa mia risieda in un buco spaziotemporale di Dublino 7, e i tassisti non sembrano saperla trovare. A complicare il tutto, pare che di tutti gl'ingressi del nostro 'cortile', l'unico cui riesca ad aprire con il campanello 'automatico' sembra essere l'entrata di sud est (quella tra Cuckoo Lane e North Anne St, qest'ultima tristemente ignota alle cartine e a Gugol in persona!). Vedi FAQ.

Casa nostra (dove abito con mio 'marito' Fabio) ha un divano che sta in cucina, più due camere da letto e due bagni. Se non dormite nel lettone mio e di Fabio (la qual cosa è personale, dipende di trascorsi sessuali con i due abitanti, e contingentemente dal vostro sesso), vi tocca il divano... vedi sotto.

Pacchetto ospitalità

Se vi trovaste a dormire da me, otterrete tra l'altro uno splendido (maddeché, aoh!!) paccheto ospitalità, tra cui:

  • Cartina plastificata di Dublino (per esser sicuo che non ve la fumiate) e Lonely Planet di Dublino. Sono a prestito ovviamente (la gente tende a dimenticare la mia cartina in borsa, che quindi si è già fatta 5 voli!Aspetto il sesto next week).
  • SIM Irlandese Meteor. Potete usarla quanto volete, vi chiederei cortesemente di ricaricarla (top-up) al primo alimentari tabacci o negozio Meteor. Ora e' disattivata perche' nessuno ciha messo credito. Crisbio.
  • Posto letto. Se dormite da me, ho un divano scomodo (badate, non divano letto! Se siete più alti di un hobbit vi deborderannno i piedi) e un comodo letto gonfiabile (se siete donne con il seno prosperoso, esiste anche l'opzione lettone matrimoniale con me). Attenti che in cucina c'è una luce della madonna, niente persiane o tapparelle, se siete fotofobici portate la mascherina. Il divano peraltro sta in cucina, e questo vuol dire sveglia quando noi ci svegliamo per andare al lavoro (tipicamente alle 7:55).
  • Ciceronaggio. Se venite nei feriali, tipicamente lavoro. Nei festivi, vi posso mostrare intorno la città (spero apprezziate l'anglicismo). Questo lo farò sempre e volentieri la sera, mentre le giornate di sabato e domenica mi dividerò tra ospitalità e voglia di dormire. A chi mi critica su ciò, invito a guardare sul mio Gugol Calendar quanti ospiti ho. Penso che un sabato mattina di pennica per uno che esce 5 sere a settimana sia un sacrosanto DIRITTO :) Tipicamente porto i miei amici per:
    • pub crawl per Temple Bar il venerdi' sera (vestitevi scuri, la gente tende a rovesciarvi birra addosso e son molto busy)
    • localini carini in Dublin 2 / SoDa il sabato sera (ci facciamo piu' belli, se possibile!)
    • Brazen Head la domenica sera (non transigo, anche se vi alzate presto non rompete le balle perche' e' troppo fico!)
  • Asciugamano e ciabatte. VIsto quel che occupano, contate sui miei! Per cosa portarvi, vedete sotto le FAQ.

Wishlist

Non chiedo assolutamente ai miei ospiti (leggermente diverso è per le ospiti...), ma qualcuno insiste che se non mi porta niente si sente a disagio, allora vi dico:

  • Sto seguendo una rigorosa dieta spannometrica, che mi permette di mangiare quello che voglio modulando sui sensi di colpa. Niente cioccolatini, dolci o amenità. Eccezione: baci di alassio.
  • Salsiccia. E' l'unica cosa che non trovo assolutamente qui. E sì che in italia la evitavo, ma senza non si può vivere, mi sa. Portatemene 5 etti e vi sarò grato a... per il weekend.
  • Parmigiano e vino rosso fermo. So quanto difficile sia imbarcare del vino... vino e formaggio di qualità o niente (quelli scrausi li trovo anche qui grazie).
  • Posacenere. Dato che mi hanno appena rotto il mio, se avete un posacenere di troppo lo accetto volentieri! Premesso, io e Fabio non fumiamo, quindi è un posacenere per gli ospiti!

Risorse esterne

Alcuni siti per italiani in Irlanda:

  • http://www.irlandiani.com/ Un portale per gl'Italiani in Irlanda.Focalizzato più su chi ci vive, con eventi articoli su cibo, lavoro, ... Ho conosciuto pochi giorni fa il suo curatore e la sua matta compagna che ha vissuto 3 anni a BO con Flép e conosce il mio amico Gigi (tanto per dirvi quant'è piccolo il mondo).
  • http://www.irlandando.it/  Un portale più per chi ci visita, orientato al turismo e alle cose da fare..

Aiuto

Questa guida non è nulla senza il vostro contributo! Scrivetemi commenti, complimenti a "palladius chioccolina email punto itì". Scrivete eventuali critiche o sberleffi alla stessa email, seguita da "nonesiste.com".

Grazie,

   Riccardo

FAQ

Q. Con chi volo?
A. Al 90% direi Ryan Air (mediamente 100€ per A/R), al 10% Aer Lingus, di solito piú cara ma a volte ha delle bazze interessanti.

Q. Ma se ho un aereo alle 7 del mattino ha senso?
A. Vai sereno. Ti alzi 2 ore prima, esci e prendi un taxi a quell'oira da casa mia sono 15', e ci son SOLO taxi in giro. Io ne trovo sempre a meno di 5' di cammino da casa mia. Il costo si aggira sui 17e.

Q. Che bello vengo a Dublino, dove ci porti?
A. Bah, di solito se uno viene da venerdi' sera a lunedi' mattina (che e' il default), ti accolgo sorridente alle 17 uscito da lavoro (il sorriso va scemando man mano che i giorni passano fino ai fatidici tre del pesce Laughing). Tipicamente ti dedichero' le tre sere e un pezzo dei due pomeriggi. Preparati a startene un po' solo durante le due giornate (che son poi mezze giornate vista l'ora che si fa la sera). Ricorda anche che Dbulino e' imho tanto bella di sera quanto brutta di giorno, quindi non val la pena andare a letto presto per girare la citta'. Anche perche' se piove non ci sono i portici come a Bologna. Vai sereno.

Q. Cosa devo preparare?
A. Anzitutto, ármati per il freddo. Vestiti a strato perche' fa tanto freddo fuori quanto caldo nei pub (conviene la tshirt, per le donne una canotta scollata).Mappa ce l'ho io. Stampati il biglietto di ritorno perche' io non ho la stampante a casa (ma ho internet e la wifi).

Q. Come mi vesto?
A.
La temperatura e' tutto l'anno tra i 5 e i 20 gradi, quindi freddina per l'italiano medio. Quel che vi consiglio, per i pub crawl (entra ed esci da un pub), e' di avere DUE indumenti sopra la vita: una maglietta leggera e una giacca pesante (dipendentemente dalla stagione), meglio se copra il collo.Troppe volte ho dovuto babysittare italianE che avevano 8 pezzi, si toglievano borsa e sciarpa (spesso dandola a me), si toglievano la giacca, poi il maglione, contentissime per la temperatura, poi mentre ridavo loro i due pezzi e i due oggetti tot: 4!) mi guardavano orripilate quando dicevo: ti piace? Bene, ora usciamo (al freddo) e andiamo al prossimo. Ce n'é altri 10 da vedere nella prox mezz'ora.Il secondo giorno mi davano TUTTE retta ;-)

Q. Che tempo fa?
A.
Qui c'e' vento, il che non aiuta con l'ombrello. Fortunatamente la pioggia e' molto fine. Un berrettino puo' aiutarvi MOLTO a tenere i capelli asciutti. Qui piove sempre ma piove in maniera fine fine che per un padano equivale alla nebbia in val padana.

Q. Cosa devo portarti?
A. Io e Fabio non abbisognamo di nulla (o per citare Gesú "non manco di nulla"). Se proprio insistete, pero', vi do due dritte. Roba italiana che non ci sia qui direi che ne abbiam trovate solo due: funghi trifolati in scatola e salsiccia fresca. Ah, la salsiccia fresca!!! E ovviamente il vino, che qui costa il triplo (12€ per una boccia del cacchio). Se riuscite a imbarcarlo o a comprarlo al tax free (al BLQ e' caro ma mai quanto qui!), ben venga. Io amo rosso fermo, exp. chianti nebbiolo e primitivo. Oh, se hai disponibilita' anche una Ferrari puo' andare. Ma con guida inglese plz. :)

Q. Cos'é SoDa?
A.
Grazie per la domanda. According to Lonely Planet, its SOuth DAme. E' la zona dei baretti carini e fighetti che vi faranno sentire un po' piu' a casa. E' la Dublino per chi si e' rotto le scatole di quei 5mila pub.

Q. Quanto é cara Dublino?
A. Un bel po'. Diciamo spannometricamente un 30% piú di Bologna. Il pernottamento (IN CENTRO se non siete matti) costa sui 30-40 a notte. Il cibo costa tra i 15 e i 25 per un piatto in un pub o altri posti senza troppe pretese. La birra costa 3.50 nei posti bazza, ma costa 5.50 dove vi porto io (perche' e' in centrissimo e pieno di gente e gruppi che suonino). Le mele costano sui 40c, la carne poco meno che da noi. Insomma, mangiare fuori e' molto caro mentre in casa.. costa poco piu' che in Italia. Un biglietto del tram costa sui 1.50, ma ci sono le Dublin Bikes adesso con cui potete muovervi un weekend a 3 euro che per me e' una gran bazza. Taxi aeroporto centro-nord costa sui 15-20, di piu' se tagliate il centro perche' c'e' il fiume e attraversarlo e' dura dondunque veniate. La notte dai pub al vostro ostello se state in centro ve la cavate con 5-6e (una pinta), il che spiega perche' la soluzione sia cosi' popolare.

Q. Cos'e' uno Stag party o un Hen Party?
A.
Sono gli addii al celibato e addii al nubilato, rispettivamente. Il nome vuol dire 'festa deglin alci' e 'festa della galline' ma sono molto piu' svestite delle nostre galline padovane! :-) Un vero piacere per gli occhi, se piace l'articolo. Per gli Stag, c'e' una tendenza a stampare maglioni con la stessa scritta tipo "Mark stag, Dublin 2011". Le donne invece tendono a svestirsi in modi similari come fossero a carnevale. Molto popolari l'ape maia, il diavoletto, un fru fru generico nero a strasse rosa, cornini da devilette, ma poi trovate di tutto, anche supereroi e puffi.

Risorse esterne

  • Trasporti
    • http://www.dublinbikes.ie/ Dublin Bikes, come a Parigi e Monaco
  • Cose da fare
    • http://www.templebar.ie/home Il centro di Dublino
    • http://www.dublinpubscene.com/ Pub di Dublino
    • http://www.visitdublin.com/ Ufficio del turismo.
 
Make Text Bigger Make Text Smaller Reset Text Size

Menu Utente

Phoca Gallery Menu Module